• +393486552584
  • aiaplecco@gmail.com

Corso colorazione

Colorazione con le terre

thumb_DSC_0210_1024 2.jpg

Venerdì 26 febbraio si è svolto un corso avanzato per i soci incentrato sulla colorazione con le terre.

A tenerlo Dario Pozzoli, uno dei soci più esperti dell’arte presepiale, che ha fatto una dimostrazione dal vivo di come utilizza le terre per dare la colorazione alle sue opere, e ha svelato qualche trucchetto da lui personalmente utilizzato per avere un risultato ottimale con questa tecnica.

Di seguito qualche foto dell’artista all’opera, e qualche suo consiglio!

thumb_DSC_0193_1024.jpg

Per la colorazione con le terre, Dario consiglia l’utilizzo della colla vinilica come collante, 

e sceglie di comporre i suoi colori utilizzando un solo piatto dall’inizio alla fine della colorazione, senza preoccuparsi di lavare il pennello ad ogni cambio colore.

E’ così che si riescono ad ottenere quelle sfumature di colore che rendono il tutto più realistico.

thumb_DSC_0209_1024.jpg

Primo passo per la colorazione con le terre, è la realizzazione di uno strato di fondo con acrilico marrone tinta unita (visibile nella casa in primo piano a destra).

L’obiettivo della colorazione è andare a creare realismo e veridicità con i colori “naturali” delle terre (risultato nella casa sulla sinistra)

thumb_DSC_0192_1024 2.jpg

Per la colorazione dei sassi o dei mattoni è necessario evitare il cosiddetto “effetto arlecchino”.

Occorre quindi lavorare il colore non mattone per mattone, bensì a “macchie”,

procedendo con l’utilizzo di diversi colori che sovrapponendosi e sfumandosi daranno vita

ad un effetto molto realistico.

thumb_DSC_0206_1024.jpg

Per la resa dell’intonaco, essendo questo un modellino di presepe in stile palestinese, è consigliato l’uso del bianco molto diluito, così che asciugandosi lasci trasparire il marrone sottostante, colore acrilico di fondo, e dia quell’idea di “vecchio” e orientale.

thumb_DSC_0215_1024.jpg
thumb_DSC_0216_1024.jpg

Per rendere al meglio le parti più “naturali” della pavimentazione,

 è necessario aggiungere alle tonalità marroni e grigie anche del verde e del color mattone di base. 

Per la pavimentazione “artificiale” invece, la procedura è la stessa utilizzata per i mattoni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: